A Napoli grande successo per Campania Wine 

“La Campania che ama la Campania”: con il riconoscimento alle migliori carte dei vini regionali si è chiusa l’edizione 2023 di “Campania.Wine”, iniziativa promossa e organizzata in cooperazione dai Consorzi di Tutela Vini della Campania (Sannio Consorzio Tutela Vini, Vesuvio Consorzio Tutela Vini, Consorzio Vita Salernum Vites, Viticaserta – Consorzio Tutela Vini Caserta, Consorzio Tutela Vini d’Irpinia), attività realizzata con il contributo del MASAF, ai sensi del decreto direttoriale n. 553922 del 28 ottobre 2022. 

Ristoranti, trattorie, pizzerie, paninoteche e bracerie della regione sono le categorie che hanno ricevuto riconoscimenti per le migliori carte dei vini nelle proprie strutture, nel corso di una cerimonia guidata dal giornalista Luciano Pignataro e dalla conduttrice Veronica Maya. Per la categoria “Ristoranti” il riconoscimento è stato assegnato a Veritas (Napoli), Aria (Napoli), Piazzetta Milù (Castellammare di Stabia), Terrazza Ramè del Gold Tower Hotel (Napoli), Winehouse (Napoli), Megaron (Paternopoli), President (Pompei), La Bussola dello Yacht Club (Marina di Stabia), La Locanda della Luna (San Giorgio del Sannio), Bluu Il mare dentro (Nocera), San Pietro Bistrot (Torre del Greco), Maeba (Ariano Irpino), Sensi (Amalfi), Casamare (Salerno), Pescheria (Salerno), Contaminazioni (Somma Vesuviana), Rear (Nola), Locanda Nonna Rosa (Somma Vesuviana), Caracol (Bacoli), Gerani (Sant’Antonio Abate), Suscettibile (Salerno). Per la categoria “Trattorie” riconoscimento assegnato a Cap’Alice (Napoli), Viva Lo Re (Ercolano), Bacalajuò (Acerra), La Spelunca (S. Maria Capua Vetere), La Torre (Massa Lubrense), Al Convento (Cetara), Gli Scacchi (Caserta), La Locanda del Cerriglio (Napoli), ‘E Curti (Sant’Anastasia), Mediterraneo (Salerno). Per la categoria “Pizzerie” riconoscimento assegnato a Daniele Gourmet (Avellino), Giallo Datterino dei Fratelli Spinelli (Villaricca/Aversa), Fratelli Grassia (San Giuseppe Vesuviano), Sasà Martucci Pizzeria i Masanielli (Caserta), La bolla (Caserta), Pizzeria Salvo (Napoli), Pizzeria I Vesuviani (Pomigliano d’Arco), I Borboni (Pontecagnano), Il Monfortino (Caserta), Giagiù (Salerno), La Notizia (Napoli), Diego Vitagliano pizzeria (Napoli), Le Parùle (Ercolano). Per la categoria “Paninoteche” riconoscimento assegnato a 12 Morsi (Napoli), Bifulco Exclusive (Ottaviano), Agripanificio Santa Lucia (Marigliano), Craft 27 (Torre Annunziata). Per la categoria “Bracerie” riconoscimento assegnato a La Baita (Maddaloni), Chiancheria Gourmet (Napoli), Macelleria Barone (Nocera), Cillo (Somma Vesuviana), Granfuoco Braceria (Napoli), Le Fontanelle (Pontelatone), Mannaia (Marcianise), Tenuta Antica (Cava de’ Tirreni), Tenuta Montelaura (Forino), Terrantica (Baronissi). Infine, menzione speciale extra regione a “Confine – Pizza e Cantina” di Milano.

Il MUSAP è stato protagonista di una vera e propria campagna di informazione sui sistemi delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei Consorzi coinvolti, attività realizzate con il contributo del MASAF, ai sensi del decreto direttoriale n. 553922 del 28 ottobre 2022. Masterclass molto interessanti,  momenti di approfondimento e forum si sono svolti nel corso di “Campania.Wine” dedicati alla stampa di settore e ai winelovers. Un programma di laboratori sul tema “La Campania in 10 vini” condotti da Chiara Giorleo in collaborazione con AIS Campania con la presenza nei vari momenti del delegato di AIS Salerno Nevio Toti, del delegato di AIS Caserta Pietro Iadicicco, del delegato di AIS Vesuvio Ernesto Lamatta, del responsabile della didattica di AIS Campania Franco De Luca, del delegato di AIS Napoli Gabriele Pollio, del consigliere regionale AIS Campania Antonio Follo, della delegata AIS Cilento e Vallo di Diano Maria Sarnataro e del delegato di AIS Avellino Annito Abate. 

Per la stampa di settore si sono svolte Masterclass di approfondimento sui temi “La Campania dei vini di montagna” e “La Campania dei vini vulcanici e dei parchi naturali”, condotte da Luciano Pignataro, Ferdinando De Simone e Pasquale Carlo. Sempre al Musap, infine, si è svolto anche il Forum sul tema “La bellezza dei paesaggi della Campania e il ruolo dell’enoturismo”, focus sulle potenzialità turistiche del settore vitivinicolo in un territorio di grande attrattività come quello campano.

Nicoletta Curradi