La seconda edizione dell’Expo del Consorzio Chianti Colli Fiorentini all’Istituto degli Innocenti

Seconda edizione dell’Expo del Consorzio Chianti Colli Fiorentini. L’evento, che lo scorso anno registrò un importante gradimento sia tra gli operatori che tra gli appassionati e i curiosi, si è svolto nel Salone Brunelleschi dell’Istituto degli Innocenti il 1° dicembre scorso.

Una rassegna dedicata al vino di qualità e alla cultura del buon vivere pensata ed organizzata per far conoscere le specificità del Chianti Colli Fiorentini e delle suggestive zone che lo ospitano. Una giornata intera dedicata al vino di Firenze per approfondirne la conoscenza, con degustazioni e occasioni di incontro e scambio con i singoli produttori, oltre a momenti specifici destinati alla stampa e agli operatori di settore. Un momento fondamentale in cui sono stati  coinvolti i vari attori del mercato del vino, con segmenti specifici per ciascuna categoria.

L’iniziativa è nata dall’idea e dall’intuizione dei membri del Consorzio Chianti Colli Fiorentini che, in questo modo, hanno avuto la possibilità di far conoscere a giornalisti, esperti del settore e semplici appassionati, le qualità e le peculiarità dei vini prodotti e di tutte le attività che quotidianamente queste aziende portano avanti.

L’evento ha avuto il supporto di Vetrina Toscana: il progetto della Regione, in collaborazione con Unioncamere Toscana, che promuove il turismo enogastronomico; con la regia di Toscana Promozione Turistica coadiuvata da Fondazione Sistema Toscana.

La giornata ha preso il via la mattina con appuntamenti dedicati alla stampa italiana ed estera, con la possibilità di degustare i prodotti del Consorzio ma, anche, conoscere uno dei territori più suggestivi della Toscana. Nel pomeriggio la manifestazione è stata aperta al pubblico, che ha potuto assaggiare i vini dei produttori del Consorzio presenti.

“Siamo alla seconda edizione di un evento che valorizza e fa conoscere un territorio e una parte di identità forte della Toscana – ha detto la vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi – con un prodotto importante del patrimonio culturale della nostra zona: il vino. Il vino Chianti Colli Fiorentini non è solo un prodotto di grande qualità che porta il nome della Toscana nel mondo, ma è anche un elemento di valore e di ricchezza e questa manifestazione, che già l’anno scorso ha riscosso successo, dimostra quanto più grande sia la forza di un prodotto se i territori sono uniti e, uniti, lavorano insieme, come in questo caso”.

Filippo Rocchi, vicepresidente del Consorzio Chianti Colli Fiorentini ha affermato: “Siamo davvero orgogliosi di aver organizzato per la seconda volta, in un luogo così suggestivo, il secondo Expo del Consorzio. Per noi rappresenta un momento di altissimo valore per far conoscere l’alta qualità dei nostri prodotti”.

La manifestazione ha avuto il sostegno dei 16 Comuni che ospitano i produttori del Consorzio Chianti Colli Fiorentini, a dimostrazione dell’alto valore della manifestazione in termini di visibilità e di valore. I Comuni sono: Bagno a Ripoli, Barberino Tavarnelle, Certaldo, Fiesole, Figline ed Incisa Val d’Arno, Firenze, Impruneta, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Montespertoli, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, San Casciano Val di Pesa, Scandicci.
Partner dell’iniziativa: Vetrina Toscana, Fustelgrafica, Verallia, Amorim Cork Italia, Pulltex, Codex49rosso, B&T Vinum, Banco Fiorentino e Fisar Firenze.
I miei migliori assaggi in questa occasione sono stati:
Il Castelvecchio 2021
Fattoria Torre a Cona Crociferro 2020
Poggio al Chiuso 2021
Poggio al Chiuso Le Cappelle 2020

Fabrizio Del Bimbo